Castello Massafra (Ta) Castello Massafra (Ta) Ulivi Gravina di Massafra (Ta) Uva
Seguici su Facebook Abbonati al nostro canale RSS Seguici su Twitter Canale Youtube
Launcher Banca Virtuale Internet Banking - SimplyBank Web Trading Online - Directa
Launcher SimplyBankWeb
Contatta la tua Banca
Giovani Soci
Verifica Cai Pass Launcher Blocco Carta Scarica moduli

APPROVATO IL BILANCIO AL 31 DICEMBRE 2017. BANCA IN SALUTE, SI CONTINUA A CRESCERE.

L’Assemblea Generale Ordinaria dei Soci, tenutasi sabato 12 maggio presso la Masseria Leucaspide, ha discusso e deliberato sugli argomenti posti all’ordine del giorno in una affollata seduta (437 i soci presenti, oltre 259 rappresentati per delega).


approvazione bilancio 2018L’Assemblea dei Soci ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2017, che si è concluso positivamente.
Il lavoro svolto nel corso dell’anno, in linea di continuità con il percorso seguito nel triennio 2014-2016, ha permesso il conseguimento di importanti risultati, in controtendenza rispetto al complesso dell’industria bancaria.
La relazione degli Amministratori ha evidenziato i risultati di una gestione nuovamente improntata al conseguimento di obiettivi ambiziosi: crescita degli impieghi e della raccolta diretta, riduzione del credito deteriorato, miglioramento del profilo di solidità patrimoniale, incremento della raccolta gestita e assicurativa, diversificazione dei ricavi.


La raccolta totale da clientela si è attestata alla fine del 2017 a 85.697 migliaia di euro con un incremento del 4,2% rispetto al 2016; la raccolta diretta ha registrato una performance positiva con una crescita del 2,9% che si contrappone alla variazione negativa delle Bcc italiane, in calo dell’1,4% su base annua; la raccolta gestita e assicurativa ha registrato per il terzo anno consecutivo una performance in doppia cifra con una crescita del 13,7% rispetto all’esercizio precedente.


Importante è stata anche la crescita degli impieghi verso clientela, che si attestano al 31 dicembre 2017 a 38.889 migliaia di euro, segnando un robusto incremento del 10,9% rispetto al 2016.
Estremamente positiva risulta, infine, la performance registrata con riferimento ai crediti deteriorati, che sono ridotti rispetto al precedente esercizio. I crediti deteriorati netti si sono attestati a fine 2017 a 3.412 migliaia di euro con un decremento di 736 migliaia di euro (-17,7%) rispetto al 2016. I risultati registrati nel 2017 hanno favorito una rilevante riduzione della incidenza dei crediti deteriorati lordi sugli impieghi: dal 19,6% del 2016 si è passati al 15,3%; una variazione assoluta di 4,3 punti percentuali che pone la Banca nettamente al di sotto del dato medio delle Bcc, pari al 18%, e in linea con le più virtuose consorelle dell’area appulo-lucana.


La BCC di Massafra si dimostra, quindi, in buona salute, estremamente dinamica e con un livello di solidità patrimoniale caratterizzato da un CET1 ratio, un TIER1 ratio e un Total Capital ratio pari al 22,24%; dato questo di gran lunga superiore alla media del credito cooperativo che registra in media (a settembre 2017) un TIER1 ratio e un Total Capital ratio pari rispettivamente al 16,9% e al 17,2%.


L’Assemblea dei Soci del 12 maggio ha deliberato, altresì, il rinnovo degli organi di governo e di controllo della Banca. Poche le novità, a conferma di una stabilità e compattezza del gruppo dirigente e di una sostanziale approvazione da parte dei soci per i risultati di gestione raggiunti.


Sono stati rinnovati i consiglieri uscenti Avv. Pietro Mastrangelo e Avv. Maria Colazzo ed è stato eletto il nuovo consigliere Giovanni Laterza, imprenditore, che subentra al geometra Antonio Mastrangelo.
Confermato interamente il Collegio Sindacale: Presidente Prof. Gianvito Giannelli, Sindaci effettivi Dott. Gennaro Gisonna e Dott. Fernando Miccolis. Tra i Sindaci supplenti al Dott. Giuseppe Difino si affianca la Dott.ssa Veronica Cuscela (che subentra al Dott. Luigi Senise). Confermato, infine, il Collegio dei Probiviri composto dal Presidente Prof. Antonio Albanese, Probiviri effettivi Raffaele Luce e Vincenzo Stellaccio, Probiviri supplenti Clementina Losavio e Laura Iacobino.



DIMISSIONI CONSIGLIERE ANTONIO LENOCI

Antonio Lenoci ha rassegnato le dimissioni dalla carica di consigliere di questa Bcc.
In quest'ultimo periodo, accanto agli accresciuti impegni aziendali, egli ha dovuto far fronte alle nuove responsabilità cui è stato chiamato dalla Confindustria; per questi motivi il C.d.A. ha dovuto, seppure a malincuore, prendere atto delle sue dimissioni.


dimissioni LenociDurante il suo mandato Antonio Lenoci ha partecipato attivamente ai lavori del C.d.A., portando nei suoi interventi non solo la ricchezza della sua vasta esperienza imprenditoriale, ma, soprattutto, la sua notoria pacatezza, che ha contribuito ad uno svolgimento proficuo dei lavori.


Nella scelta cui il C.d.A. è stato chiamato per sostituire il dimissionario, l'organo di governo della Banca, ha dovuto seguire le indicazioni del documento di autovalutazione e della Vigilanza sicché ha voluto assicurare una rappresentanza al genere femminile, privilegiando una persona giovane con pregresse esperienze nel campo del Credito Cooperativo.


La scelta è caduta su Maria Colazzo che opera da tempo nell'impresa di famiglia, notoriamente impegnata nel settore immobiliare, e che essendo impegnata da tre anni nel Gruppo Giovani Soci di questa Bcc (di cui è Coordinatrice) ha potuto sviluppare contatti, all'interno di Federcasse, con gli altri gruppi gemelli; si è rapportata agli organi nazionali dei Giovani Soci, entrando persino a far parte del Comitato di Coordinamento della Rete Nazionale Giovani Soci, ed ha partecipato ai congressi nazionali ed agli incontri di studio del "vivaio" delle cooperative di credito italiane. Un grazie dunque ad Antonio Lenoci ed un augurio di buon lavoro a Maria Colazzo.



EDUCAZIONE STRADALE – SABATO 17 FEBBRAIO 2018

news educazione stradaleSi ripete quest'anno l'appuntamento formativo di "educazione stradale", per sensibilizzare i ragazzi sui temi della sicurezza, della legalità e della guida sicura, che il Gruppo Giovani Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra organizza in collaborazione con l'I.I.S.S. De Ruggieri di Massafra.


L'incontro si terrà sabato 17 febbraio 2018, presso l'I.I.S.S. D. De Ruggieri di Massafra, alle ore 10.30, con l'importante contributo dell'Associazione "Michele Di Salvia", della Polizia Municipale di Massafra e della Croce Rossa Italiana-Comitato di Taranto che sensibilizzeranno i partecipanti sulla prevenzione e sulla guida sicura anche attraverso simulazioni di sinistri e lezioni di primo soccorso.


Osserva Ascolta Pensa!



Apple Pay e CartaBCC: un modo di pagare facile, sicuro e… Fico! Disponibile da oggi per tutti i Titolari di CartaBCC

Apple Pay è il sistema facile, sicuro e veloce che permette di pagare avvicinando il proprio dispositivo mobile ai POS contactless e di fare acquisti tramite le app ed i siti di e-commerce che supportano il sistema.

Apple Pay funziona con iPhone 6 e versioni successive, iPad, Mac o Apple Watch.

I dati nella carta sono sempre al sicuro: non vengono memorizzati sul dispositivo né trasmessi mentre si effettua un pagamento. Gli acquisti nei negozi, nelle app o sul web saranno più facili, sicuri e riservati che mai. Scopri come abbinare CartaBcc a ApplePay e come effettuare pagamenti consultando la guida o collegandoti al seguente link:
https://www.cartabcc.it/vantaggi-e-servizi/vantaggi/Pagine/apple-pay.aspx

banner apple pay



PSR 2014-2020 UNA OPPORTUNITA' PER LA NOSTRA TERRA

L'arco jonico ha conosciuto l'esercizio dell'agricoltura sin dai primordi della civiltà. Subito dopo l'avvento della Repubblica, nel secondo dopoguerra, grazie all'ingegno ed ai sacrifici dei nostri padri nonché all'intervento straordinario dello Stato nel mezzogiorno, la nostra terra è stata al centro di radicali trasformazioni, fondiarie e agrarie, che hanno consentito la crescita dell'economia nonché l'elevazione sociale e culturale della nostra comunità.

Oggi, agli imprenditori agricoli che vogliano seguire la linea del protagonismo dei pionieri del secondo dopoguerra, il mercato pone nuove sfide: si tratta di assecondare sempre di più le preferenze dei consumatori; di offrire nuovi prodotti a prezzi competitivi; di sviluppare, con una strategia di respiro internazionale, le attività connesse.

L'Unione Europea e la Regione Puglia puntano su questi imprenditori, col programma dedicato al Piano di Sviluppo Rurale, ai fini di una ulteriore crescita dell'agricoltura jonica.

psr 2014 2020