Castello Massafra (Ta) Castello Massafra (Ta) Ulivi Gravina di Massafra (Ta) Uva
Seguici su Facebook Abbonati al nostro canale RSS Seguici su Twitter Canale Youtube
banner homepage
Launcher Banca Virtuale Internet Banking - SimplyBank Web Trading Online - Directa
Launcher SimplyBankWeb
Contatta la tua Banca
Giovani Soci Verifica Cai Pass Launcher Blocco Carta

Le nuove regole europee sulla gestione delle crisi bancarie


Gentile Socio, gentile Cliente,
a partire dal 1° gennaio 2016 sarà pienamente applicabile la Direttiva BRRD (Bank Recovery and Resolution Directive), recepita in Italia dai Decreti Legislativi n. 180 e 181 del 16 novembre 2015. Questa direttiva introduce in tutti i Paesi europei regole armonizzate per prevenire e gestire le crisi di banche e imprese di investimento, limitando la possibilità di interventi pubblici da parte dello Stato. In particolare, alle Autorità preposte alla soluzione delle crisi bancarie (in Italia, la Banca d’Italia – Unità di Risoluzione e gestione delle crisi) sono attribuiti poteri e strumenti per la risoluzione di una banca in dissesto o a rischio di dissesto al fine di garantirne la continuità delle funzioni essenziali.
Continua a leggere




E’ TEMPO DI RIPRESA PER LA BCC DI MASSAFRA


Il Consiglio di Amministrazione della BCC di Massafra ha approvato nella seduta del 6 agosto 2015 la situazione semestrale al 30 giugno 2015 che evidenzia un utile di 396 mila euro (26 mila nel 2014).
Tre i fattori determinanti di tale importante risultato:
• un incremento del margine di intermediazione pari all’8.1%;
• un aumento dell’utile da cessione di attività finanziarie disponibili per la vendita del 96,5%;
• una riduzione della incidenza delle rettifiche nette su crediti del 60,9%.
Positivi anche i dati relativi ai volumi di impiego e raccolta: in un semestre è cresciuto del 3,7% il numero dei conti correnti; per effetto dei nuovi finanziamenti concessi, i crediti a clientela hanno ripreso a crescere dopo il significativo calo registrato nel 2014 (5,8%); sul fronte della raccolta rileva la crescita del gestito e del risparmio assicurativo, cresciuti complessivamente del 107,2%. Il dato più favorevole è rappresentato dalla dinamica dei crediti deteriorati che, dopo il rilevante incremento registrato nel 2014 (+87,1%), si sono sostanzialmente stabilizzati: +0,9% la variazione rispetto al 31 dicembre 2014.
Continua a leggere