Castello Massafra (Ta) Castello Massafra (Ta) Ulivi Gravina di Massafra (Ta) Uva
Seguici su Facebook Abbonati al nostro canale RSS Seguici su Twitter Canale Youtube
Launcher Banca Virtuale Internet Banking - SimplyBank Web Trading Online - Directa
Launcher SimplyBankWeb
Contatta la tua Banca
banner sicav invesco Giovani Soci Verifica Cai Pass Launcher Blocco Carta Scarica moduli

ASSEMBLEA DEI SOCI 2017: APPROVATO IL BILANCIO 2016, CONFERMATI I CONSIGLIERI EMILIO BALESTRA E ALESSANDRO DI BELLO


Il 20 maggio 2017, i soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra, riuniti in Assemblea presso Masseria Leucaspide, hanno approvato il Bilancio 2016 e la distribuzione dell'utile di esercizio di 252 mila euro determinando un dividendo di € 0,60/azione pari all’1,20% della quota sociale.


Come evidenziato dal Presidente Avv. Pietro Mastrangelo e ulteriormente approfondito nell'intervento del Direttore Generale, dott. Giandonato Giannotta, l'esercizio 2016 si è caratterizzato per una crescita rilevante delle masse intermediate (raccolta totale + 5,8% e impieghi con clientela + 11,2%), per un ulteriore miglioramento del profilo di solidità patrimoniale della Banca (CET1 ratio al 22,4%) e per un sensibile miglioramento della qualità complessiva del portafoglio crediti (riduzione dei crediti deteriorati netti del 20,8%).


L’Assemblea ha confermato all'unanimità gli amministratori uscenti Emilio Balestra e Alessandro Di Bello.


L’Assemblea dei Soci ha accolto, infine, la proposta di adesione della Banca al Gruppo Bancario Cooperativo promosso da Iccrea Banca.


news soci 2017

Scopri l'evento

Guarda il video


EDUCAZIONE STRADALE – sabato 8 aprile 2017


news educazione stradaleIl Gruppo Giovani Soci della Banca di Credito Cooperativo di Massafra ha organizzato, in collaborazione con l’I.I.S.S. De Ruggieri di Massafra, una giornata formativa di educazione stradale, per sensibilizzare i ragazzi sui temi della sicurezza, della legalità e della guida sicura.


L’incontro si terrà sabato 8 aprile 2017, presso l’I.I.S.S. D. De Ruggieri di Massafra, alle ore 9.30, con l’importante contributo dell’Associazione “Michele Di Salvia”, della Polizia Municipale di Massafra e della Croce Rossa Italiana che sensibilizzeranno i partecipanti sulla prevenzione e sulla guida sicura anche attraverso simulazioni di sinistri e lezioni di primo soccorso.


Osserva Ascolta Pensa!



A SCUOLA DI ECONOMIA E TURISMO

La Banca di Credito Cooperativo di Massafra, insieme alla Banca di Credito Cooperativo di Ginosa Marina patrocina, per il secondo anno, l’iniziativa dell’I.I.S.S. Mauro Perrone di Castellaneta che ha avviato, nel corrente anno scolastico 2016/2017, due progetti in ambito economico e in campo turistico, rivolti agli alunni delle seconde e terze classi delle scuole secondarie di primo grado dei Comuni di Massafra, Mottola, Palagiano, Palagianello, Castellaneta, Laterza, Ginosa e Ginosa Marina.


news economiaIl primo progetto, denominato “L’economia dei piccoli” è giunto quest’anno alla sua seconda edizione e mira a sensibilizzare i più giovani sui temi dell’economia e a promuoverne la diffusione e la comprensione. Il progetto si rivolge agli studenti delle seconde classi delle scuole secondarie di primo grado.


Novità di quest’anno l’avvio di un secondo progetto, in campo turistico, denominato “Inventa un…”. Il progetto è rivolto ad alunni delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado e intende stimolare l’interesse dei ragazzi verso i temi dell’ambiente e del turismo, promuovere la cultura del turismo e la valorizzazione del territorio, comprendere le opportunità che questo settore offre anche in termini di realizzazione personale e professionale.


news economiaNell’ambito di entrambi i progetti, dopo una prima fase di lezioni svolte dai docenti dell’Istituto M. Perrone presso le scuole che aderiscono all’iniziativa, è richiesto ai ragazzi di realizzare un prodotto multimediale sui temi trattati. Saranno premiati i lavori considerati meritevoli, selezionati da un’apposita commissione, composta dal Gruppo di lavoro dell’Istituto M. Perrone e delle due banche coinvolte.